Abbonamenti Patreon come funziona

come funziona patreon

Come funziona Patreon? Vediamo come gli artisti possano guadagnare e fare soldi con Patreon tramite le donazioni dei mecenati.

Patreon: quando i social incontrano il crowdfundig.

Scopriamo nel dettaglio come funziona Patreon.

Cos’è Patreon?

Patreon è una piattaforma Internet, che permette ad artisti e creator di produrre e condividere contenuti con le loro community, ricevendo in cambio un supporto continuativo.

L’origine di Patreon risale al 2013 a San Francisco. Lì, un musicista di nome Jack Conte stava cercando un modo per guadagnarsi da vivere con la sua musica senza passare attraverso i canali tradizionali. In tal modo, si è reso conto che non esistevano meccanismi standardizzati per donare denaro istantaneamente ai creatori che ci piacciono su Internet e Patreon ha iniziato a prendere forma.

Chi utilizza Patreon?

Per i creatori, Patreon è un metodo con cui richiedere un pagamento aggiuntivo per le creazioni che già si stanno realizzando. Gli utenti potranno pagare canoni mensili o per ogni post  realizzato, in modo che possano finanziare con un importo mensile fisso o per ogni nuova opera che viene creata.

Prendiamo ad esempio, un musicista, oppure un creator che si dedica alla produzione di webcomics o ad un semplice YouTuber. In generale, avrebbe bisogno di pagamenti dalle piattaforme su cui si pubblicano i propri contenuti per finanziarsi e continuare a lavorare su ciò che ci piace. Con Patreon, saranno gli stessi fan a fornire quei soldi con una piattaforma in cui, è possibile sapere quanto si é in grado di ottenere mensilmente, quindi sarà più semplice organizzare meglio la produzione e la pubblicazione dei propri contenuti.

Per i sostenitori o mecenati, con questa piattaforma, si può mostrare il proprio sostegno ai creatori che ci piacciono in modo diretto. Questo ci darà accesso al profilo Patreon del creator, i quali possono pubblicare articoli e contenuti esclusivi per i loro sostenitori e quindi ringraziarli per il loro supporto.

Patreon non è solo un metodo di pagamento o di supporto, ma consente anche di creare un’intera community attorno a ciascun artista.

Qui, come spesso accade su questi tipi di piattaforme, ogni creator può modellare la propria pagina Patreon nel modo che più gli aggrada, stabilendo le tariffe e i metodi che desiderano a seconda di come vedono agire i propri follower. La piattaforma funge solo da intermediario per la comunicazione diretta tra creatore e fan.

Come funziona Patreon?

Grazie a Patreon, i creator, possono ricevere compensi grazie alla realizzazione di ciò che creano normalmente (ad esempio fumetti online, video, canzoni o altro).

Si può pensare a Patreon come a qualcosa di simile a Kickstarter, ma con alcune differenze. Mentre le piattaforme di crowdfunding vengono utilizzate per finanziare il progetto specifico di un creatore, Patreon viene utilizzato per finanziare direttamente il creatore con tutti i progetti che realizzano e non solo con uno specifico.

Ma come nelle pagine di crowdfunding, ogni creatore può stabilire commissioni di pagamento diverse, ognuna con determinati vantaggi. Ad esempio si può impostare una quota minima di 1 euro al mese, ma si è liberi di crearne anche altre da 10, 50 o di altri importi desiderati. A seconda dell’abbonamento a cui ci si iscrive, si potrà accedere a determinati contenuti speciali o addirittura ottenere qualche tipo di regalo o dimostrazione di amicizia dall’artista.

Pertanto, ogni creatore di contenuti potrà offrire le ricompense che ritiene appropriate e che può dare ai propri follower. I premi di solito aumentano in base all’importo del contribuito versato e gli obiettivi sono fissati per soddisfare e fidelizzare il proprio pubblico.

Come iscriversi su Patreon?

Per iscriversi su Patreon, basta collegarsi al portale, inserire i propri dati o fare il logup con Facebook e scegliere tra 3 piani disponibili: Light, Pro e Premium. Le differenze consistono nelle commissioni da dare alla piattaforma, che vanno dal 5% al 12% sul guadagno mensile.

Per iniziare, un creatore deve creare un account sul portale e inserire i propri dettagli. È in questo processo di registrazione che si deve scegliere se si vuole guadagnare mensilmente o creare reddito. Dopo la registrazione e la configurazione dell’account, l’artista deve anche scrivere una bio nel proprio profilo, spiegando ai futuri mecenati quali solo i propri contenuti e dettare le linee guida di funzionamento del proprio canale Patreon.

Successivamente, l’artista potrà creare una serie di opzioni di pagamento chiamate livelli di abbonamento, assegnando vantaggi o premi a ciascuno di essi per cercare di incentivare i propri sostenitori. Ad esempio, nei canoni mensili più bassi, si potrebbe semplicemente dare accesso ai risultati finali del proprio lavoro, ma in cambio del pagamento di commissioni più elevate si potrebbe dare accesso a lavori precedenti, schizzi o mock-up e altri tipi di vantaggi che si ritengono opportuni. L’idea è che le ricompense aumentino in base al denaro che viene versato.

Inoltre, i creatori possono anche impostare obiettivi di pagamento mensili totali. Ad esempio, in cambio dell’ottenimento di un determinato pagamento mensile da parte di tutti i suoi sostenitori, un creator potrebbe pubblicare dei contenuti speciali per ringraziare i propri mecenati.

come funziona patreon

Come diventare un mecenate su Patreon?

I mecenati detti anche “patron”, per accedere a quei contenuti esclusivi pagano una piccola cifra mensilmente oppure per ogni post pubblicato.
Le tariffe degli abbonamenti variano in base ai contenuti che vengono condivisi e anche alla popolarità dell’artista che li propone.

Se sei un utente che cerca di supportare il tuo creatore preferito, il modo per procedere è semplice. Per prima cosa vai al sito web di Patreon e, dopo aver creato un account, cerca il profilo dell’artista che desideri supportare. Il sito web ha uno strumento di ricerca per trovare coloro che sono tra i tuoi contatti Twitter o Facebook.

Una volta nel profilo della persona o del progetto che vuoi sostenere, scegli il livello di iscrizione a cui vuoi iscriverti. In ognuno di essi vedrai una descrizione che include il prezzo che devi pagare e i vantaggi che ottieni. Premi il pulsante Seleziona del livello a cui vuoi iscriverti.

E una volta fatto, andrai alla pagina di pagamento, dove potrai scegliere tra pagare con la tua carta o il tuo conto PayPal. Inserisci semplicemente ciò che devi compilare e procedi e, una volta ottenuto, supporterai il tuo artista preferito.

Ultimamente molti artisti per finanziarsi utilizzano anche un’altra piattaforma: Onlyfans.

Lascia un commento

Your email address will not be published.