Tutto quello che bisogna sapere sul metaverso

metaverso

Cos’è il metaverso? Cosa si può fare nel metaverso? Metaverso quando arriva? A cosa ci serviranno le criptovalute?

Ma cos’è il metaverso? Il metaverso è un concetto utilizzato per descrivere un mondo o uno spazio virtuale. È una parola che nasce nei primi anni novanta, dal romanzo di fantascienza Snow Crash, ideato e pubblicato da Neal Stephenson nel 1992 e che ci mostra la doppia personalità del suo personaggio, un fattorino nella vita reale, ma un personaggio totalmente diverso nel metaverso o mondo non reale. cos'è il metaverso

Il metaverso è un mondo virtuale alternativo, simile al teletrasporto in un luogo completamente nuovo e diverso attraverso un visore per realtà virtuale, ad esempio, o altri elementi e gadget che sono già disponibili oggi e che ci mettono dentro un videogioco.

Nel metaverso potremmo svolgere tutti i tipi di attività in modo immersivo. Ad esempio, utilizzando caschi per realtà virtuale e dispositivi diversi potremmo effettuare l’acquisto su internet simulando un supermercato ma senza uscire dal nostro soggiorno.

Cosa si può fare nel metaverso?

Dopo aver capito cos’è il metaverso, rispondiamo ad un’altra domanda importante: cosa si può fare nel metaverso? Oltre al divertimento nei giochi o nelle applicazioni per scoprire il mondo, ci offriranno anche per personalizzare le stanze di lavoro o imparare utilizzando la realtà mista, o fare acuisti con le criptovalute.

Metaverso: Giochi e intrattenimento

Se non con poche difficolta abbiamo intesto cos’è il metaverso, subentrano anche i giochi. I giochi sarebbero il punto principale che il metaverso ci offrirebbe. Tutto sarebbe molto più immersivo, più reale. Giocare a scacchi con personaggi 3D in un mondo virtuale seduti intorno alla scacchiera come se i nostri amici fossero davvero nel tuo salotto e non nel tuo schermo. Spazi tridimensionali durante il gioco, infinite possibilità che vengono in mente e che dipenderebbero esclusivamente dalle idee degli sviluppatori per realizzarle. Lo stesso accadrebbe nel caso di giochi di corse, combattimenti, FPS totalmente reali. metaverso game

Metaverso: Attività fisica

Sono tante le persone che hanno l’attrezzatura da palestra in casa propria ma è qualcosa di monotono che non va oltre i video su YouTube o i simulatori che ci permettono di vedere sullo schermo un percorso in bicicletta mentre siamo sulla cyclette. Ma potrebbe essere anche meglio: nel metaverso, potremmo fare boxe fingendo di essere all’interno di un vero ring, combattendo in modo virtuale contro i nostri avversari.

Per gli atleti, il metaverso, permetterebbe anche di migliorarsi e di praticare la corsa o il ciclismo da casa potremmo fare il giro del mondo in bicicletta, con l’inconveniente di non uscire di casa e di non godersi la vera natura, ma potrebbe essere un’opzione alternativa in caso di maltempo o basse temperature.

Metaverso: Lavoro

Il metaverso ci permetterà di fare un passo avanti nello smart working. Le videochiamate o riunioni online, diventerebbero molto più relistiche, facendo finta di essere tutti in un ufficio o simulando un vero incontro con avatar. Attualmente possiamo cambiare gli sfondi in Zoom in modo che sembri che siamo in un posto totalmente diverso ma con un metaverso potremmo muoverci attraverso questi incontri usando un avatar che ci permette di interagire o creare una stanza fittizia in cui ci sediamo a un tavolo insieme ma anche esporre e proiettare ciò di cui abbiamo bisogno e facilitare una maggiore interazione. metaverso-smart-working

Istruzione

Ad esempio, il metaverso ci consentirebbe di combinare il mondo reale con il mondo virtuale per migliorare l’apprendimento a livello scolastico: potremmo entrare completamente nel corpo umano per studiare l’anatomia, la biologia.

Oppure si potrebbero creare anche ambienti virtuali che ci permettano di mettere in pratica qualsiasi progetto o materia, dall’esecuzione di un’operazione chirurgica all’apprendimento di come cambiare una ruota o riparare un motore. Inoltre, potremmo interagire con altre persone in attività comuni.Cos’è il metaverso

Il Metaverso: Acquisti online

Fare shopping online oggi è facile e comodo grazie al fatto che possiamo avere praticamente di tutto senza uscire di casa. Ma gli acquisti potrebbero essere molto più realistici: passeggiare per un negozio a ritirare i vestiti che ci servono, chiedere a commesse virtuali consigli su stile, abbinamenti o disponibilità. Potremmo vedere i vestiti in 3D, provarli e capire come ci starebbero prima di acquistarli.

Il Metaverso: Pagamenti online e criptovalute

Uno degli elementi fondamentali del metaverso sarebbero senza dubbio le criptovalute. Sono unità o metodi di pagamento virtuali, valute virtuali digitali e immateriali. Svolgono già un ruolo fondamentale nella vita di molte persone e sono diventati essenziali ma sarebbero anche un’opzione per migliorare, sbloccare, fare acquisti di ogni genere.

I micropagamenti con criptovalute sono comuni nei videogiochi di oggi ma in questo metaverso simuleremmo una vita reale quindi avremmo bisogno anche di una valuta che ci permetta di acquistare.

Cosa compriamo? Abbigliamento e personalizzazione per il nostro avatar, modi per muoverci tra i diversi “mondi”, oggetti, miglioramenti, azioni e persino elementi all’interno di ciascuna delle applicazioni o dei programmi che utilizziamo. Ad esempio, utilizzare un simulatore per viaggiare che comporta il pagamento di una piccola somma in criptovalute, per recarsi in ciascuna delle destinazioni e poterlo vivere come se fossimo al loro interno.

Il Metaverso quando arriva?

Quando arriva il metaverso? Attualmente, il metaverso è solo un concetto che sta iniziando a essere costruito. La società Meta, ha presentato l’idea sul proprio sito e annuncia forti investimenti per realizzarla. Ma resta da vedere se altre aziende si uniranno allo sforzo di creare le tecnologie che lo rendano possibile.

Perché ancora non ci sono le tecnologie che possano rendere reale quel concetto. Non abbiamo dispositivi di realtà virtuale che ci fanno davvero muovere come se fossimo realisticamente all’interno di questo universo. L’intera infrastruttura è carente anche in termini di design.

Nei prossimi anni vedremo come vengono lanciati nuovi dispositivi che ci permetteranno di connetterci a questa nuova realtà virtuale.

Pertanto, siamo ancora lontani dal poterci connettere tutti a un metaverso in cui interagire. Abbiamo bisogno di sviluppare quell’universo virtuale e anche di sviluppare la tecnologia che ci renda possibile connetterci ad esso. È inoltre necessario rendere tale tecnologia, laddove esiste, alla portata di tutti.

Quali sono i limiti del metaverso?

Dopo aver spiegato cos’è il metaverso, cosa ci offre è giusto spiegare quali possano essere i limiti di questo nuovo mondo. Infatti, nonostante il metaverso ci offra delle grandi possibilità, non tutto è vantaggioso o non è un mondo ideale senza problemi. La cosa logica, inoltre, è che questo sia disponibile ma non immediato perché richiede un grande sviluppo a livello di software ma anche hardware con strumenti che ci permettano un’interazione totale in questo mondo virtuale.

In altre parole, tutti dovrebbero avere una squadra di dispositivi in ​​grado di aiutarci a immergerci nel metaverso.  Non è qualcosa di poco costoso e alla portata di tutti poiché comporterebbe un esborso economico ma anche apprendimento di nuove tecnologie.

Un altro rischio è che una volta immersi nella realtà virtuale, in cui si potrebbe fare tutto, con tutti i rischi e i problemi che comporterebbe non uscire mai di casa in termini di salute: vita sedentaria, e problemi di dipendenza per le persone che non sapranno come gestire questa nuova vita virtuale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.