/

Pannelli fotovoltaici come funzionano e quali scegliere

pannelli fotovoltaici

Come funzionano i pannelli fotovoltaici differenza fra pannelli solari e pannelli fotovoltaici, scopriamo qual è la scelta migliore da fare quando andiamo ad acquistare un pannello fotovoltaico o un modulo fotovoltaico.

Cosa sono e come funzionano i pannelli fotovoltaici? Differenza fra pannelli solari e pannelli fotovoltaici, quali sono i migliori pannelli fotovoltaici?

Come funzionano i pannelli fotovoltaici?

Il funzionamento dei pannelli fotovoltaici si basa principalmente sulla cella fotovoltaica che trasforma l’energia solare direttamente in energia elettrica utilizzando l’energia fotoelettrica. La generazione fotovoltaica è proprio la proprietà che alcuni materiali (ad esempio il silicio) hanno di generare corrente elettrica quando sono soggetti alla radiazione solare. Si verifica quando l’energia della luce solare (fotoni) “rilascia” elettroni, creando un flusso di energia elettrica.

Com’è fatto un pannello fotovoltaico?

Un pannello o modulo fotovoltaico è costituito da una serie di celle fotovoltaiche, si tratta di strati di silicio contenenti piccole quantità di fosforo e boro, che, grazie alla radiazione solare, generano una carica elettrica ed è comune serializzarli in un modulo ( o pannello) in modo che la tensione sia conforme a un sistema utilizzabile in CC (corrente continua).

Questa energia collegandosi ad un inverter verrà trasformata in AC (corrente alternata) in modo che l’energia che consumi durante la giornata possa essere fornita dai pannelli fotovoltaici.

pannello fotovoltaico

Come si calcola la potenza di un pannello fotovoltaico?

Per capire come funzionano i pannelli fotovoltaici, è importante anche sapere come viene calcolata la potenza di un modulo. Quando si tratta di misurare o calcolare le prestazioni dei pannelli, la misura utilizzata nei moduli fotovoltaici è di watt di picco (Wp). Questa misura viene utilizzata come riferimento con cui misurare le prestazioni dei pannelli solari e poter quindi stabilire dei confronti tra di loro. Poiché la quantità di luce solare che cade sui pannelli varia a seconda dell’ora del giorno e del periodo dell’anno, la corrente generata oscilla considerevolmente, rendendone difficile la misurazione.

Quanti tipi di pannelli fotovoltaici esistono?

Quando si confrontano i pannelli fotovoltaici a base di silicio, questi possono essere principalmente suddivisi in due categorie: amorfi, policristallini e monocristallini.

Pannelli fotovoltaici amorfi

I pannelli fotovoltaici amorfi , sempre meno utilizzati, si caratterizzano per non avere una struttura definita e per perdere molta efficienza durante i primi mesi di funzionamento.

Pannelli fotovoltaici policristallini

I pannelli fotovoltaici policristallini sono costituiti da cristalli diversamente orientati e si distinguono per la loro tonalità bluastra. Questo processo di fabbricazione ha il vantaggio di essere più economico ma lo svantaggio di essere un prodotto meno efficiente.

Pannelli fotovoltaici monocristallini

I pannelli fotovoltaici monocristallini sono generalmente considerati un prodotto di qualità superiore. In essi le celle che compongono il pannello sono costituite da un unico cristallo di silicio di elevata purezza che solidifica a temperatura omogenea. Ciò si traduce in una maggiore efficienza e prestazioni del pannello, poiché consente agli elettroni di muoversi più liberamente. Il processo di fabbricazione, sebbene leggermente più costoso, conferisce ai moduli maggiore efficienza e prestazioni. Sono generalmente considerati un prodotto di qualità superiore.

Quali sono i pannelli fotovoltaici migliori?

I pannelli fotovoltaici più consigliati sono quelli monocristallini. Le placche amorfe stanno diventando obsolete poiché perdono rapidamente efficacia. D’altronde l’unico vantaggio che presentano i pannelli policristallini è un prezzo leggermente inferiore, dovuto al suddetto processo di fabbricazione meno costoso.

I principali vantaggi dei pannelli fotovoltaici monocristallini

Il principale vantaggio è un maggiore grado di efficienza (circa il 5% in più), funzionano meglio in ambienti con meno esposizione alla luce, giornate nuvolose o semplicemente in una zona meno soleggiata.
In compenso ha anche una resa leggermente superiore, questo significa che a parità di superficie installata dei pannelli solari, il monocristallino fornisce maggiore potenza.
Tollerano meglio il calore, alle alte temperature i moduli fotovoltaici perdono efficienza, i pannelli monocristallini tollerano meglio il calore e questo è un vantaggio a fronte delle alte temperature estive.
Infine, a livello estetico, i moduli sono neri e visivamente si adattano meglio ai tetti.

All’interno del vetro, il modulo fotovoltaico ha uno strato di isolamento e una pellicola di sicurezza che funge da protezione contro la dissipazione del calore e l’umidità all’interno del modulo. Un adeguato isolamento è della massima importanza in quanto protegge il pannello dagli sbalzi di temperatura, che ne riducono l’efficienza e le prestazioni ottimali.

Alcuni moderni pannelli solari incorporano una tecnologia chiamata PERC. È uno strato antiriflesso che aumenta le prestazioni del modulo in condizioni di scarsa illuminazione (giorni nuvolosi, alba e tramonto), consentendo alle celle di silicio di ricevere la massima esposizione alla luce solare e di fornire più ore di autoconsumo.

Inoltre, agendo da strato riflettente, evitano che il modulo si surriscaldi troppo e quindi ne migliorano le prestazioni mantenendo stabile il coefficiente di temperatura del pannello.

modulo fotovoltaico

Pannelli fotovoltaici costo

Nel calcolare il prezzo di un pannello o modulo fotovoltaico bisogna tenere conto di una serie di caratteristiche, il prezzo dei pannelli fotovoltaici è solitamente di circa 600€ e 800€ al metro quadrato. A questo va aggiunto il prezzo delle batterie, dei regolatori di carica e degli inverter, nel caso di installazione isolata. Puoi anche cercare kit completi che includono tutti i materiali necessari.

Costo impianto pannelli fotovoltaici 3 kW

L’installazione di pannelli fotovoltaici da 3 kW costa circa 4.500 euro. Il costo può aumentare fino a 6.000€. Il prezzo per kWp è compreso tra € 1.500 e € 2.000.

Costo impianto di pannelli fotovoltaici 6 kW

L’installazione di pannelli fotovoltaici da 6 kW è l’ideale per una casa unifamiliare e costa circa 6.500 euro. Il costo può aumentare fino a € 9.000. Il prezzo per kWp è compreso tra € 1.300 e € 1.800.

Quanto dura un pannello fotovoltaico?

La durata di un pannello fotovoltaico, o modulo fotovoltaico, è generalmente di circa 25-30 anni. Naturalmente, tutto dipende dall’uso che se ne è fatto e se è stata effettuata una corretta manutenzione. Tieni presente che ciò può prolungare ulteriormente la vita utile di questi elementi. In ogni caso, è importante che tu tenga conto di un aspetto. Ed è che dopo questo periodo di tempo il pannello solare non smetterà di produrre elettricità, anzi. Il pannello continuerà a funzionare, ma le sue prestazioni saranno ridotte, quindi produrrà meno.

Garanzia dei pannelli fotovoltaici

La garanzia può variare tra un produttore o l’altro, a seconda della qualità dei pannelli fotovoltaici. Ora, se ci concentriamo su uno standard medio, i produttori offrono una garanzia sulle apparecchiature di 10-12 anni e una garanzia sulla produzione fino a 25 anni.

Perché le prestazioni del pannello fotovoltaico diminuiscono nel tempo?

La risposta è molto semplice. Il fattore chiave che influenza la durabilità è il tasso di degradazione. Questo tasso risponde alla diminuzione che il pannello fotovoltaico subirà ogni anno espressa in percentuale. I pannelli fotovoltaici sono migliorati molto nel tempo, il che significa che offrono prestazioni più elevate, sono più resistenti e hanno una vita utile più lunga.

Quanto durano le batterie dei pannelli fotovoltaici?

Le batterie sono uno dei pezzi più importanti in un impianto fotovoltaico perché ci permettono di accumulare energia e usarla quando necessario. Ad esempio, di notte o nei giorni nuvolosi o piovosi. Inoltre, è uno degli elementi più costosi dell’installazione, motivo per cui vale la pena prestargli attenzione e dedicargli un punto a parte. In generale, dovresti tenere presente che la vita utile delle batterie solari è di 15 anni. La vita utile delle batterie viene misurata in base al numero di cicli di carica, come accade, ad esempio, nelle batterie dei telefoni cellulari. Certo, la loro conservazione ha una grande influenza, ed è che a differenza di quanto accade con le altre batterie, quelle dei pannelli fotovoltaici non devono essere completamente scariche poiché ciò può causare seri danni alle stesse, compromettendone il funzionamento e la vita utile.

 

Leggi anche: Vetro fotovoltaico come funziona?

Lascia un commento

Your email address will not be published.