Giocare a Padel

come giocare a padel

La storia e le regole del Padel, la differenza tra tennis e padel.

Padel: lo sport che praticano tutti

Giocare a padel sembra che stia diventando l’attività sportiva preferita degli italiani, questo sport sta vivendo un vero e proprio boom, aumentano sempre più le persone che lo praticano; prima di cominciare è bene conoscere le regole del padel e la sua storia, la differenza tra tennis e padel.

Stando ai dati della Federazione italiana tennis, in Italia ci sono 300 mila tesserati e 2.000 campi, molti dei quali sono presenti sull’app prenotauncampo dove si può prenotare la propria partita.

Differenza tra Tennis e Padel

Padel e Tennis hanno in comune diverse regole, vediamo quali sono le differenze e i punti in comune.

  • A Padel si gioca in 4, 2  giocatori per squadra.
  • Il punteggio nel Padel è uguale al Tennis.
  • Il battitore deve lanciare la pallina, farla rimbalzare a terra e colpirla quando è all’altezza della cintura o più bassa.
    La pallina deve superare la rete e rientrare nell’area di battuta posta in diagonale rispetto alla sua posizione.
  • Dopo la battuta, prima di colpire la pallina bisogna farla rimbalzare una volta sul pavimento del campo.
  • Le pareti di vetro laterali e di fondo sono parti attive del gioco. Si possono però colpire le pareti di vetro o le maglie metalliche del campo avversario con colpi indiretti. Prima di toccare le pareti, la pallina deve sempre prima rimbalzare sul terreno di gioco avversario.
  • Se si fa uscire la pallina dal campo, oltre la pareti, facendola rimbalzare sul terreno avversario, il punto viene assegnato a chi ha eseguito il colpo.
  • Se la pallina ha tocca una o più pareti nel nostro campo da gioco, può essere ribattuta verso il campo avversario. 
  • Si può effettuare una voleé, ovvero colpire la pallina, prima che essa tocchi terra, ma non rispondendo ad una battuta avversaria.
  • Non è consentito effettuare il doppio colpo, ovvero colpire la pallina due volte.
  • Non è consentito oltrepassare la rete con la racchetta per colpire la pallina nel campo avversario.
  • Come nel tennis, se la partita finisce in pareggio, anche a padel viene decisa al tie-break.

Storia del padel

La storia del padel, comincia ad Acapulco in Messico nel 1969 quando Enrique Corcuera adattò un appezzamento di terreno di 20 x 10 metri nella sua tenuta, ponendo muri sul fondo e sui lati, in linea di principio in modo che la vegetazione non invadesse la sua pista.

come giocare padel

Pochi anni dopo, nel 1974, Alfonso de Hohenlohe si recò in Messico invitato dal suo amico Enrique, al suo ritorno in Spagna, dopo aver analizzato e perfezionato alcuni dettagli, ha costruito le prime due piste al Marbella Club. Così la storia del padel tennis stava muovendo i suoi primi passi.

Col passare degli anni il Padel si espande a macchia d’olio, sempre più appassionati in Europa e in Sudamerica iniziarono a giocare a padel. Infine, nel 1991 è stata fondata a Madrid, la Federazione Internazionale di Paddle.
World Padel Tour (WPT) è il campionato più importante nel mondo del Padel professionale. I tornei di questo circuito iniziano nel 2013, sostituendo il suo predecessore, il Padel Pro Tour.

Ogni anno celebrano tra 15 e 20 tornei WPT in tutto il mondo con le migliori coppie di Padel. Aggiungeranno punti per il Master finale a cui parteciperanno solo le 8 migliori coppie della stagione.

Come giocare a padel?

A padel si gioca sempre in quattro due contro due.
Per giocare a padel, vengono utilizzate delle racchette piccole e forate (pala).
Le misure del campo da paddle tennis devono essere esatte: un rettangolo di 10 metri di larghezza per 20 metri di lunghezza, diviso a metà da una rete appesa ad un cavo. La rete sarà lunga 10 metri e alta tra 88 e 92 centimetri. Deve essere fissato a montanti laterali, separati l’uno dall’altro di 9,25 metri.

Le linee di servizio sono tracciate parallele alla rete e ad una distanza di 6,95 metri. La linea di servizio centrale si trova nell’area compresa tra le linee di servizio e la rete. È una linea perpendicolare che divide in due l’area; ogni linea dovrebbe essere spessa cinque centimetri, preferibilmente bianca o di colore chiaro.

Il campo è delimitato da pareti di vetro sul fondo e da griglie metalliche al centro, di tre metri di altezza.

differenza tra tennis e padelLe pareti delimitanti il fondocampo fanno parte dell’area di gioco.

Per il terreno, l’ideale è l’erba sintetica. Un’altra opzione è un campo in terra, per un migliore movimento dei giocatori, oppure il cemento.

I colori possono essere verde, blu o rosso terroso, ci potrebbe essere qualche campo in nero, ma solo nelle installazioni interne. Gli accessi al campo di padel possono essere due, su entrambi i lati e all’altezza della rete, oppure uno su un lato del campo. Inoltre l’uso delle palline gialle è obbligatorio. Queste sono le differenza tra il campo da tennis e il campo da padel.

Le regole del Padel e come giocare

Le regole del padel derivano dal tennis con alcune differenze per quanto riguarda l’uso delle pareti laterali e di fondo.

Il punteggio al padel si calcola come al tennis al meglio dei tre set.

Tutti i punti iniziano con la battuta.
Il battitore deve battere in diagonale, il ricevente non può colpire la pallina al volo ma deve farla rimbalzare al suolo.

Quando si manda la palla nel campo avversario, questa deve prima toccare il terreno, poi può rimbalzare sul vetro o sulla griglia.
Una volta toccato il vetro o la griglia, a sua volta il ricevente deve mandare la palla nella metà campo avversaria.

I punti nel padel

Il punteggio nel padel tennis è molto simile a quello del tennis. Quando viene raggiunta una partita (un punto), il punteggio sale a 15; in due punti sale a 30, e con tre a 40.

Quando entrambe le coppie raggiungono i 40 punti sono uguali. Questo momento è decisivo per vincere il set poiché il prossimo punto conquistato darà un vantaggio, e se la squadra ne ottiene un altro, vincerà il set.

È importante sapere che i servizi devono essere alternati dai membri della coppia. La posizione dei giocatori in campo è libera, anche se è vero che chi serve deve alternare la porzione di campo da cui viene emesso il servizio.

La palla non può toccare direttamente la rete, ma deve prima rimbalzare nel campo opposto. Nello specifico deve seguire un percorso diagonale rispetto alla posizione da cui è tratto. Hai due opportunità di servire fintanto che la prima non ha successo.

punteggio padel

Come si vince una partita di padel?

Una volta appreso che la palla può rimbalzare sui muri e che i giocatori devono occuparsi di riportarla nel campo opposto, l’obiettivo principale del gioco è quello di ottenere il meglio dei tre set. In questo modo è necessario che una delle coppie vinca almeno due set per essere dichiarata vincitrice.

Per vincere un set devi vincere sei game; questo significa che la palla non deve essere restituita dalla coppia avversaria o essere restituita in modo non valido, uscendo dal campo. In questi casi viene assegnata una game (un punto). Quando vengono raggiunte sei game con una differenza di due rispetto all’altra squadra, il set è vinto.

Se c’è un pareggio a sei, il pareggio viene rotto da un tie-break (game decisivo), che consiste nel giocare fino a quando una delle coppie non raggiunge sette punti con una differenza di due rispetto all’altra coppia. In questo caso i punti vengono contati uno per uno.

Una volta che conosci queste regole di base del gioco, sei pronto per saltare in pista. Le nozioni su come tenere la racchetta, come fare un buon rovescio o come dare effetto al servizio verranno acquisite mentre giochi.

Il padel tennis è uno sport molto divertente, non troppo impegnativo e che favorisce le relazioni sociali. Ed è che, oltre ad aiutare a staccare dalla routine quotidiana, crea legami di complicità tra le coppie che di solito giocano sempre insieme.

Lascia un commento

Your email address will not be published.