Eritema solare prevenzione e rimedi

protezione eritema solare

Trattare e prevenire le scottature solari. I rimedi per l’eritema solare.

Cos’è l’eritema solare?

L’esposizione al sole senza prendere gli opportuni accorgimenti può provocare scottature solari e ustioni di vario genere sulla nostra pelle.

L’eritema solare è una reazione cutanea arrossata e dolorosa che si verifica dopo un’eccessiva esposizione alla luce ultravioletta (UV), un tipo di radiazione solare. Anche nei giorni nuvolosi, i raggi UV possono passare attraverso le nuvole e causare scottature.

I sintomi di un eritema solare compaiono poche ore dopo l’esposizione al sole, raggiungendo il picco tra le 6 e le 36 ore dopo l’esposizione. Nella maggior parte dei casi, l’eritema solare è temporaneo e scompare in 3-5 giorni, ma le scottature provocano danni permanenti al DNA della pelle.

Chi è più a rischio di scottature solari?

La melanina: pigmento naturale che protegge la pelle dagli effetti nocivi dei raggi ultravioletti, svolge un ruolo fondamentale nell’assorbimento dei raggi ultravioletti da parte della nostra pelle.

In questo senso, esistono diversi tipi di pelle, classificati per fototipi cutanei, su una scala che va da I  a VI, determinando la quantità di melanina contenuta.

  • Fototipi da I a III: pelle chiara, le cellule della pelle contengono meno melanina e tendono a ustionarsi più facilmente e ad abbronzarsi meno, poiché hanno una minor capacità di assorbire le radiazioni ultraviolette.
  • Fototipo IV a VI: pelle scura, le cellule della pelle contengono più melanina, tendendo ad assorbire maggiormente le radiazioni ultraviolette, le scottature saranno meno frequenti con una migliore predisposizione all’abbronzatura.

Col passare degli anni, il nostro organismo non genera più melanina come prima, quindi avremo un rischio maggiore di ustioni da esposizione non protetta ai raggi solari.

Il cibo è fondamentale per la produzione di melanina. Frutta e verdura come carote, pomodori, zucca, pesche o spinaci, stimolano la produzione di melanina da parte della nostra pelle. Anche pesci come il salmone o il tonno contribuiscono all’attivazione della melanina.

Cos’è il capitale solare?

La pelle è un organo che ha una sua memoria, poiché immagazzina tutte le ore di esposizione al sole che accumuliamo durante la nostra vita.

La quantità di raggi ultravioletti che il nostro corpo può assorbire è limitata, il capitale solare in questo senso indica il tempo in cui possiamo stare al sole in sicurezza, grazie alla capacità delle cellule della pelle di riparare i danni causati dai raggi ultravioletti. Superato questo limite, le cellule smettono di auto-ripararsi diventando sempre più indifese sotto il sole.

La pelle inizierà a mostrare i segni del fotoinvecchiamento: rughe, macchie e lesioni cutanee. Se non prendiamo precauzioni quando stiamo al sole, il nostro capitale solare si ridurrà sempre più.

Prevenire l’eritema solare

Prima di conoscere i rimedi per l’eritema solare, è bene conoscere come evitarlo. Per evitare che le nostre riserve di capitale solare finiscano, è molto importante agire responsabilmente, svolgendo un lavoro di prevenzione contro il sole. In tal senso, alcune delle raccomandazioni che dobbiamo tenere in considerazione per evitare la comparsa di un eritema solare sul nostro corpo sono le seguenti:

  • Utilizzare una protezione solare adatta al proprio fototipo di pelleapplicare la crema solare su tutta la pelle esposta, comprese le orecchie, le labbra, la parte posteriore del collo e la parte superiore dei piedi.
  • Crema solare impermeabile: usare una crema solare  resistente all’acqua.
  • Esposizione al sole: è consigliabile evitare di prendere il sole tra le 12 e le 16 ore.
  • Proteggere la testa: indossare un cappello o un berretto.
  • Mettere la crema anche sotto l’ombrellone: i raggi del sole possono penetrare nel tessuto dell’ombrellone, quindi è bene applicare la protezione solare anche sotto l’ombrellone.

Eritema solare i rimedi

Le scottature solari di solito compaiono tra 2-4 ore dopo che si verificano e possono causare arrossamenti, infiammazioni della pelle, comparsa di vesciche e persino febbre.

scottature solari- prevenire eritema solare

Consigli utili per alleviare i sintomi dell’eritema solare:

  • Mantenere la pelle idratata: si può usare una crema idratante o una lozione dopo sole, che contiene agenti rinfrescanti come mentolo o eucalipto.
  • Applicare l’aloe vera: Questa pianta naturale è uno dei rimedi più efficaci contro ogni tipo di scottatura, sia solare che domestica, grazie alle sue proprietà lenitive.
  • Bere acqua: è importante mantenere il corpo idratato all’esterno quanto lo è all’interno.
  • Non tirare la pelle: bisogna fare attenzione a non strappare e tirare la pelle, è sempre preferibile applicare la crema idratante e lasciarla agire.
  • Non usare creme antinfiammatorie senza la prescrizione medica: non utilizzare  questi farmaci, poiché alcuni possono irritare ulteriormente la pelle o causare reazioni allergiche.
  • Usa tessuti naturali: il cotone o il lino consentiranno alla pelle di traspirare di più e l’irritazione di scomparire prima.

Miti sulla cura e rimedi dell’eritema solare.

Alcuni trattamenti che le persone usano per gli eritemi solari possono peggiorare i sintomi o i danni alla pelle.

  • Non applicare il burro su una bruciatura sulla pelle.
  • Per curare le scottature solari è sconsigliato usare la vaselina.
  • Non applicare ghiaccio o impacchi di ghiaccio.

Quale crema solare bisogna utilizzare per prevenire una scottatura solare?

Le creme solari sono preparazioni commerciali che bloccano la luce UV quando le persone le applicano sulla pelle. Hanno una valutazione SPF basata sulla capacità della protezione solare di prevenire le scottature. Maggiore è il punteggio SPF, maggiore è la protezione dai raggi UVB che una persona può aspettarsi e meno danni diretti alla pelle dovrebbero verificarsi.

La crema solare dovrebbe anche offrire protezione dai raggi UVA. I raggi UVA non provocano scottature, ma contribuiscono all’invecchiamento della pelle e ad un aumento del rischio di cancro della pelle. Molti filtri solari forniscono una protezione ad ampio spettro, il che significa che proteggono dai raggi UVA e UVB.

Gli esperti raccomandano  a tutti di utilizzare una crema solare con:

  • SPF di 30 (minimo).
  • Protezione dai raggi UVA e UVB.
  • resistenza all’acqua.

Le persone dovrebbero applicare la protezione solare come segue:

  • Usarne in abbondanza per coprire tutte il corpo.
  • Prestare attenzione alle orecchie, ai piedi, al collo e ad altri punti facili da dimenticare.
  • Applicare la crema solare 15 minuti prima dell’esposizione.
  • Applicare sulla pelle asciutta.
  • Riapplica ogni 2 ore o dopo aver nuotato o sudato.
  • Usare un balsamo per le labbra con SPF 30+.
  • Controllare eventuali istruzioni sulla confezione prima dell’uso.

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.