Che cosa sono gli NFT – Screenshot issue NFT

La piattaforma più sicura per vendere comprare e creare NFT

Cosa sono gli NFT

Gli NFT (non-fungible token) sono una forma di tecnologia blockchain che permette di creare token digitali unici e intrattenibili, questi token possono rappresentare qualsiasi cosa che può essere digitale, dalle immagini alle canzoni, dai video ai giochi. Ciò significa che un NFT non può essere sostituito con un altro NFT, a differenza dei token fungibili come le criptovalute (come Bitcoin o Ethereum), che sono tutti uguali tra loro e intercambiabili.

Gli NFT sono stati utilizzati per la prima volta nel gioco CryptoKitties nel 2017, ma da allora sono stati utilizzati in molti altri ambiti, tra cui l’arte digitale, il collezionismo, i beni immobili digitali e la proprietà intellettuale.

Gli NFT sono utilizzati in vari modi creativi, dall’arte digitale all’esperienza immersiva. Si utilizzano per la vendita di immagini d’arte uniche e pezzi di musica, o anche come un mezzo per vendere beni immateriali unici, come tweet o momenti di partite di calcio.

Questi sono creati utilizzando gli smart contract su una blockchain, come ad esempio Ethereum, che ne garantiscono l’unicità e l’immutabilità e, quindi, possono essere venduti o scambiati. L’operazione può avvenire poiché vengono registrati su un registro immutabile e distribuito in modo che le transazioni siano verificabili e tracciabili.

Ma gli NFT hanno anche alcune preoccupazioni, come l’impatto ambientale, la questione dello screenshot issue e il tema della durabilità nel lungo periodo.

Cos’è lo screenshot issue NFT?smart-contract screenshot-issue

Lo screenshot issue è un problema legato agli NFT (non-fungible token) che riguarda la questione della protezione dei diritti d’autore delle opere digitali che sono utilizzate per creare gli NFT. In sostanza, il problema si verifica quando le persone catturano uno screenshot di un’opera digitale, come un’immagine, un video o un gioco, e quindi utilizzano questo screenshot per creare un NFT senza il permesso dell’autore originale dell’opera.

La questione dello screenshot issue è diventata particolarmente rilevante nel contesto dei giochi blockchain, dove le persone possono catturare screenshot di oggetti o personaggi all’interno del gioco e quindi utilizzare questi screenshot per creare NFT. Questo problema è stato criticato perché viola i diritti d’autore degli sviluppatori del gioco, che non ricevono alcun compenso per l’utilizzo del loro lavoro.

Per risolvere questo problema, alcuni sviluppatori di giochi blockchain hanno introdotto funzionalità per consentire solo agli utenti di creare NFT di oggetti specifici che sono acquistati all’interno del gioco, in modo che gli sviluppatori possano essere pagati per l’utilizzo del loro lavoro. Altre soluzioni proposte includono il controllo dell’accesso alle schermate degli utenti, l’utilizzo di licenze per gli NFT o l’implementazione di tecnologie di protezione dei diritti d’autore avanzate per prevenire la creazione di NFT non autorizzati.

Cos’è uno Smart Contract su Blockchain

Uno smart contract è un accordo digitale automatizzato che utilizza la tecnologia blockchain per essere eseguito in modo autonomo. Una volta che le condizioni specificate nel contratto sono soddisfatte, esso può essere utilizzato per registrare o trasferire la proprietà, effettuare pagamenti o attivare determinate azioni.

Gli smart contract sono scritti utilizzando un linguaggio di programmazione specifico, come Solidity per Ethereum, e possono essere implementati su una blockchain. Una volta pubblicato sulla blockchain, uno smart contract diventa immutabile e può essere eseguito in modo autonomo, senza la necessità di un intermediario.

Gli smart contract possono essere utilizzati per diversi scopi, tra cui:

  • la creazione e la gestione degli NFT (non-fungible token)
  • la generazione di mercati decentralizzati per la negoziazione di beni e servizi
  • lo sviluppo di sistemi di voto decentralizzati
  • la creazione di sistemi di pagamento automatizzati e di crowdfunding
  • l’automatizzazione di processi aziendali, come la gestione degli ordini e la contabilità.

In sintesi gli smart contract sono programmi che permettono di codificare le condizioni e gli obblighi dei contratti digitali, i quali sono automaticamente eseguiti dalla rete blockchain quando determinate condizioni sono soddisfatte.




Qual’è la piattaforma più sicura per vendere, comprare e creare NFT?

Non esiste una singola piattaforma di NFT che possa essere considerata la più sicura per tutti gli scopi, poiché dipende dalle esigenze specifiche dell’utente. Tuttavia, alcune delle piattaforme più popolari e ben consolidate per la creazione, la vendita e l’acquisto di NFT sono:

  • Ethereum: è la blockchain più utilizzata per la creazione di NFT, poiché supporta gli smart contract che consentono di creare e gestire NFT in modo sicuro. Ci sono molti mercati decentralizzati basati su Ethereum che consentono di scambiare NFT, tra cui OpenSea, Rarible, SuperRare e KnownOrigin.
  • Binance Smart Chain (BSC): è una blockchain che consente la creazione e la negoziazione di NFT ad un costo inferiore rispetto a Ethereum. La sua rete è meno congestionata quindi consente di creare e scambiare NFT in maniera più veloce e fluida.
  • Flow: è una piattaforma di NFT sviluppata da Dapper Labs, la società dietro CryptoKitties. Flow è progettata per supportare una vasta gamma di casi d’uso per gli NFT, tra cui giochi, social media, e contenuti digitali.
  • Tezos: è una blockchain di nuova generazione che supporta gli smart contract e gli NFT, offrendo una maggiore scalabilità e sicurezza rispetto ad Ethereum.
  • WAX: è una piattaforma di NFT progettata per la negoziazione di asset digitali nei giochi e nei mercati dei beni virtuali. Nasce per ridurre i costi delle transazioni e aumentare la velocità delle transazioni.

Tuttavia, è sempre importante fare attenzione alle possibili minacce alla sicurezza, come le frodi o gli attacchi informatici. Bisogna fare le proprie ricerche prima di utilizzare qualsiasi piattaforma. Consiglio di utilizzare sempre servizi di portafogli sicuri per conservare i propri NFT e di non condividere mai le proprie chiavi private. Un esempio tra i più utilizzati è il wallet metamask.



Lascia un commento

Your email address will not be published.